COLLEGIO E GALLERIA ALBERONI



Il Collegio Alberoni, vera e propria miniera d'arte, scienza e cultura e certamente uno dei più significativi edifici piacentini, ha la speciale caratteristica di aver mantenuto la sua funzione originaria di scuola per la preparazione alla vita ecclesiastica oltre che sempre vitale e attivo centro di approfondimento teologico, filosofico e scientifico. Venne fondato dal Cardinale Giulio Alberoni (1664-1752), primo ministro di Filippo V di Spagna e artefice di importanti avvenimenti politici del suo tempo.
Costruito a partire dal 1732, venne aperto nel 1751 e affidato ai Padri della Missione che ne fecero una scuola di alto livello culturale. La struttura comprende, oltre al vero e proprio Collegio, una Biblioteca ricca di circa 130.000 volumi, il Gabinetto di Fisica, quello di Scienze Naturali, un Osservatorio sismico e meteorologico (1802) perfettamente funzionanti e una Specola astronomica (1870). Vanto del Collegio è la Pinacoteca, costituita dalle raccolte romane e piacentine del cardinale e da successive acquisizioni. Rendono unica la collezione alberoniana diciotto superbi arazzi fiamminghi del XVI e XVII secolo.



0
1
2