19.01.2020 - COSTRUITO DA DIO - LE CHIESE CONTEMPORANEE DI PIACENZA


COSTRUITO DA DIO

Uno spazio per l’anima: alla scoperta delle chiese contemporanee di Piacenza

Un ciclo di quattro visite guidate a cura di Scopri Piacenza, coordinamento delle guide abilitate di Piacenza, che da alcuni anni si impegna nella realizzazione di percorsi cittadini che ne valorizzino gli aspetti meno noti.

Domenica 19 gennaio Chiesa del Corpus Domini

Domenica 26 gennaio Chiesa della Sacra Famiglia

Domenica 9 febbraio Chiesa della SS Trinità

Domenica 16 febbraio Chiesa di Nostra Signora di Lourdes

appuntamento alle 15,30 sul sagrato

COSTO: € 5,00

Conoscere la città anche nei suoi aspetti più contemporanei, alzare lo sguardo dal centro storico ed allargare l’orizzonte ai quartieri novecenteschi, è lo scopo di un ciclo di quattro visite guidate dedicate ad altrettante chiese contemporanee. Edifici che spesso, soprattutto quelli più recenti, passano quasi inosservati, che hanno perso la connotazione classica del tempio cristiano e spiazzano per le loro forme o troppo ardite o troppo modeste. Un tempo le chiese erano spazi per l’anima, oggi sono le chiese stesse a sembrare senz’anima.

Partendo dalla chiesa del Corpus Domini, ancora connotata da un’architettura tradizionale, si prenderanno in esame la chiesa della Sacra Famiglia, la SS Trinità e Nostra Signora di Lourdes, edifici via via sempre più lontani dalle linee consuete dell’edificio religioso.

Un percorso che illustrerà come la costruzione dello spazio per il culto sia stato inserito nella progettazione stessa dei quartieri, ne dovesse costituire il fulcro e ne abbia talvolta seguito lo stile.

Lo stile degli edifici ha ovviamente risentito del dibattito fra Chiesa ed arte che ha connotato il XX secolo e che ancor oggi, anche dopo la presa di posizione del Concilio Vaticano II, non sembra aver trovato una soluzione.

Conoscerne la genesi renderà consapevoli delle motivazioni, anche architettoniche e stilistiche, che hanno animato gli architetti e i committenti e ne favorirà la comprensione estetica. Sarà un viaggio alla scoperta degli architetti attivi in città nel ‘900 e degli artisti, pittori, scultori, che ne hanno ornato gli interni.